CORONAVIRUS. CHI RIAPRE IL 26 APRILE 2020

 

 

Il nuovo DPCM emanato ieri ha stabilito quali sono le attività che potranno riaprire: continuano a rimanere aperte tutte le attività previste dai precedenti DPCM

 

- Dal 27 aprile  2020 potranno aprire anche tutte le attività considerate di rilevanza strategica

 

Ai sensi del Dpcm 10 aprile 2020 art 2.7 ed in seguito ad interpretazione ministeriale, sono considerate “attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale” le attività produttive orientate in modo prevalente alle esportazioni, il cui prolungamento della sospensione rischierebbe di far perdere all’Italia quote di mercato.

 

Per poter operare le aziende devono comunicare al Prefetto la riapertura, tramite il Portale della Prefettura di Firenze

 

http://www.prefettura.it/firenze/contenuti/Coronavirus_attivita_produtti...

scegliendo la compilazione del modello numero 3,

indicando nel campo “altre attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale” che la propria azienda genera un fatturato in prevalenza verso l’export o verso filiera vocata all’export (allegando comunicazioni del committente)

 

Dal 4 maggio 2020 potranno aprire anche tutte le attività previste dal nuovo DPCM vedi allegato 1) – 2) – 3) (in giallo le nuove), nel rispetto delle norme anticontagio previste nei vari allegati 6)-7)-8) in particolare:

 

● commercio al dettaglio piante e fiori (fiorai, ecc.)

● industrie tessili (codice ateco 13)

● confezione articoli di abbigliamento, pelliccia, maglieria, ecc. (codice ateco 14)

● fabbricazione articoli in pelle, pelletterie, calzature, ecc. (codice ateco 15)

● fabbricazione mobili, sedie, poltrone, ecc. (codice ateco 31)

● Altre industrie manifatturiere, fabbricazione oggetti preziosi, bigiotteria, strumenti musicali, giocattoli, ecc. (codice ateco 32)

● Costruzioni edifici (codice ateco 41 e 43) (lavori edili, ecc)

● Commercio dettaglio e ingrosso autoveicoli e motoveicoli e accessori (esteso tutto il codice ateco 45 – 46)

● Attività immobiliari (codice ateco 68)

● pubblicità e ricerche di mercato (codice ateco 73)

● Riparazione e manutenzione, computer, apparecchi per la casa ecc. (esteso tutto il codice ateco 95)

 Ai sensi dell’Ordinanza del 22/04/2020 della Regione Toscana

le attività quali Ristoranti, Pizzerie, Pasticcerie, Gelaterie, Yogurterie, Cioccolaterie, ecc) possono effettuare vendita anche da asporto presso i propri locali nel rispetto delle norme anticontagio Covid-19 (solo su ordinazione e con ingresso dei clienti uno alla volta) con esclusione della vendita di bevande e possono restare aperte anche il 1° maggio.

 

Seguiranno a breve notizie approfondite sulle modalità di riapertura.

 

Leggi qui il DECETO DEL  26 APRILE 2020

 

Scarica nel file allegato le attività in apertura il 4 maggio 2020