DPCM 17 maggio 2020

Con l’entrata in vigore del Dpcm 17/05/2020 e dell’Ordinanza 57 della Regione Toscana, da lunedì 18 maggio potranno riaprire le attività ancora sospese a causa dell’emergenza sanitaria, compresi acconciatoricentri esteticitatuatori e piercer, bar, ristoranticommercio al dettaglio.

 

Le attività dovranno seguire i protocolli di sicurezza individuati a livello nazionale e recepiti dalla Regione Toscana (allegati al Dpcm).

 

La nuova normativa prevede, tra le altre disposizioni:

• continuano a essere vietati gli assembramenti ed obbligatoria la distanza interpersonale di un metro, ci si potrà muovere liberamente all’interno della propria regione;
• uso della mascherina obbligatorio in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, oltre che nei mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea taxi e noleggio con conducente;
• i sindaci possono chiudere aree in cui non è possibile garantire il distanziamento sociale.
• dal 25 maggio potranno riaprire le palestre, le piscine e i centri sportivi;
• dal 15 giugno potranno riaprire cinema e teatri, e cominceranno una serie di offerte ricreative per i bambini.
• fino al 2 giugno ci si potrà muovere da una regione all’altra solo per motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza; all’interno della Regione non sarà necessaria l’autocertificazione:
• dal 3 giugno sarà possibile muoversi da e per l’estero; continuano ovviamente a valere le misure restrittive internazionali e comunitarie, e, quindi, anche quelle che limitano gli ingressi in Paesi esteri dall’Italia;
• sempre dal 3 giugno si potrà entrare in Italia e, quindi, anche in Toscana da Paesi dell’Unione Europea senza l’obbligo di 14 giorni di quarantena.

• rimangono in vigore le Ordinanze regionali relative ai protocolli anticontagio, oggetto di nostre precedenti comunicazioni;