Quando Internet amplia le opportunità di lavoro e migliora la qualità della vita: un seminario di Confartigianato sul web marketing

Image
Gli artigiani Silvia Bertolucci e Mauro Migli, nativi analogici migrati in rete, condivideranno con i partecipanti il loro “piccolo” sapere

Ampliare le opportunità di lavoro e migliorare la qualità della propria vita grazie ad internet.

Questo al centro di “Parcheggiare il furgoncino e accendere il computer” il seminario ad ingresso libero che Confartigianato ha organizzato per sabato 22 settembre (ore 9.30, Auditorium di Confartigianato, Via Empoli n° 27, Firenze) per svelare alle piccole imprese potenzialità e rudimenti di web marketing e commercio elettronico, attraverso le parole e le esperienze di chi ce l’ha fatta.

Nella veste di relatori Mauro Migli e Silvia Bertolucci, artigiani figli di artigiani che, per anni, hanno svolto un lavoro itinerante, fatto di sveglie all’alba e di chilometri quotidiani, per vendere nelle fiere e nei mercati i prodotti di loro creazione.

Alcuni anni fa la svolta con l’apertura nel Chianti di un piccolo laboratorio artigianale per la produzione di cuscini per il benessere (da letto, per la cervicale, da allattamento, meditazione, aromaterapici ecc.) in pula di farro ed altri materiali naturali provenienti da agricoltura biologica.

Nativi analogici, decidono di migrare gradualmente in rete con l’apertura di un negozio on line su eBay. La metamorfosi digitale si completa con lo sviluppo degli strumenti web 2.0 che offrono loro nuove forme di visibilità e nuove strategie di marketing fondate sulle reti sociali. Oggi, il loro mercato è fatto esclusivamente di piazze virtuali e piattaforme digitali.

“Questo cambiamento di paradigma ci ha permesso di ascoltare, dialogare, crescere, condividere e collaborare con la ferma convinzione che l'innovazione sia innanzitutto un fattore culturale prima che tecnologico. Il nostro motto è: ‘internet ha migliorato la qualità della nostra vita’ – spiegano Bertolucci e Migli – Sabato racconteremo la nostra esperienza e condivideremo il nostro piccolo sapere per offrire, in questo difficile momento economico, un’ulteriore opportunità per ampliare le opportunità di lavoro sfruttando il web”.

Firenze, 20 settembre 2012